Quando deve essere revocata la patente di guida?

Guidare un'auto per anziani è un argomento di discussione ricorrente. Può mettere in pericolo sia i conducenti stessi che gli altri esseri umani, ma gli anziani raramente vogliono fare a meno della mobilità e dell'autodeterminazione. Tuttavia, anche se gli studi dimostrano che il rischio di incidente aumenta con l'età di 75 anni, essi possono ritirare la patente di guida a tutti i livelli. L'articolo seguente spiega invece come prevenire gli incidenti stradali. - Laura Gosemann

In Germania, generalmente rilasciano patenti di guida a vita. Altre norme sono in vigore nei paesi confinanti. Ad esempio, i conducenti spagnoli a partire dai 45 anni di età devono sostenere un esame di idoneità alla guida ogni dieci anni e a partire dai 70 anni di età, anche dopo due anni. Anche in Svizzera è obbligatorio sottoporsi ogni due anni al medico di famiglia.

Di conseguenza, in Germania ci sono anche voci che chiedono un limite di età per le patenti di guida. I dati sugli incidenti dell'Ufficio federale di statistica (Destatis) del 2015 mostrano che circa il 61% dei conducenti di automobili di età compresa tra i 65 e i 74 anni ha causato essi stessi un incidente. Se i giovani adulti tra i 18 e i 24 anni hanno guidato l'auto, sono stati responsabili nel 65% dei casi. Tuttavia, il valore più alto è stato registrato dai conducenti di età superiore ai 75 anni, che nel 75% dei casi sono stati i responsabili dell'incidente.

Nel considerare queste cifre, tuttavia, occorre considerare che le persone anziane hanno meno probabilità di viaggiare in auto su strada e quindi causano un numero di incidenti significativamente inferiore in termini assoluti rispetto ai giovani conducenti. Pertanto, le richieste forfettarie per un limite di età non possono essere sostenute.

Limiti funzionali nella vecchiaia

In linea di principio, l'invecchiamento è accompagnato da alcune perdite funzionali, che si ripercuotono anche sul traffico stradale. Parametri importanti come la vista, l'udito e la reattività stanno diminuendo. Inoltre, l'acquisizione e l'elaborazione di informazioni in situazioni complesse è limitata. Spesso tali danni sono compensati dagli anziani che guidano più lentamente e non durante le ore di punta, evitando percorsi e viaggi sconosciuti di notte e in caso di maltempo. Gli incidenti con gli anziani sono quindi causati da una guida troppo veloce, da una guida in stato di ebbrezza o da audaci manovre di sorpasso, ma piuttosto da una guida in avanti, una retromarcia, una svolta o una svolta.

Anche se un'età elevata non sempre esclude la guida - ci sono anche persone di 80 anni che sono "in forma come una sneaker" - gli anziani dovrebbero considerare gli effetti dei farmaci oltre alle influenze legate all'età. Alcune malattie o farmaci possono limitare ulteriormente la capacità di percepire e reagire.

Tassa sulla patente di guida forzata

Spesso la patente di guida viene rilasciata solo dopo aver causato un incidente. Perché la persona anziana che ha causato l'incidente è scioccata e vuole evitare una tale situazione non mettendosi più al volante. O sembra confuso e distratto quando parla con la polizia. In questo caso, l'autorità stradale viene informata in modo che gli psicologi del traffico e i medici possano verificare le prestazioni psico-funzionali della persona interessata. In caso di risultato negativo, la patente di guida viene ritirata.

Prevenire gli incidenti

Sono ora disponibili vari seminari per gli utenti della strada più anziani. Ad esempio, il Consiglio tedesco per la sicurezza stradale (DVR) fornisce informazioni su tutte le questioni importanti della circolazione stradale nell'ambito del programma "Safe Mobile" in case di riposo, centri di formazione per adulti o associazioni. L'ADAC offre anche corsi di formazione per anziani della durata di diverse ore, durante i quali viene spiegato il comportamento dei veicoli in situazioni limite.

Presso il TÜV è possibile effettuare volontariamente e a pagamento un controllo delle prestazioni degli utenti della strada più anziani. Tuttavia, poiché la guida in età avanzata è ancora considerata negativa, è raro che gli anziani siano sottoposti a test, se costa qualcosa. Occorre pertanto ripensare la questione in modo che la revisione volontaria diventi una questione.